Tattoo Milano e Dintorni

0

I tatuaggi ornamentali non si ispirano a particolari disegni, ma da Tattoo Milano e Dintorni hanno la prerogativa di abbellire il corpo seguendo e mettendo in risalto le linee anatomiche. A differenza dei tatuaggi realistici il tatuatore realizza dei soggetti decorativi che come un gioiello impreziosiscono la pelle. Per ottenere un risultato raffinato ed elegante il tatuatore studia la conformazione del corpo e utilizza delle trame che ne mettano in evidenza i punti di forza minimizzando quelli critici. Come nella tecnica dotwork, eseguire un tatuaggio ornamentale richiede pazienza e un occhio di riguardo alla simmetria. L’inchiostro più utilizzato per realizzare questo tipo di tatuaggio è il nero, ma non mancano le esecuzioni a colori. Il rosso, ad esempio, può accompagnarsi al nero per offrire un’illusione di contrasto e profondità. Quando scegliete di realizzare un tatuaggio ornamentale potete optare per diversi disegni. I più gettonati comprendono i mandala, le forme geometriche, i pizzi di ispirazione vittoriana e lo stile floreale barocco. Anche i luoghi di realizzazione sono molteplici e spaziano dai polsi alle caviglie e dalla zona dello sterno alleschiena. Considerata la precisione richiesta per l’esecuzione, negli ultimi anni è tornata in voga la realizzazione dei tatuaggi ornamentali a mano libera.

Deve rimanere per sempre o si può cancellare Tattoo Milano e Dintorni

Tattoo Milano e Dintorni

Tattoo Milano e Dintorni

Prima di iniziare il lavoro Tattoo Milano e Dintorni ci spiega come il tatuaggio sia per sempre e nella eventualità toglierlo sarebbe una bella impresa. Il tatuaggio è formato da particelle di inchiostro iniettate sotto la superficie della pelle (nel derma) che, inglobate da particolari cellule denominate macrofagi, rimangono intrappolate in loco perchè troppo grandi per essere “smaltite” dal corpo. La rimozione del tatuaggio si ottiene mediante l’utilizzo di Laser Q-Switched e Pico laser a picosecondi, tecnologie che permettono di intervenire selettivamente sui pigmenti del tatuaggio, scomponendone le particelle di pigmento in particelle più piccole e permettendo così ai magrofagi di eliminarle dal corpo per vie naturali.I diversi pigmenti hanno spettri di assorbimento della luce specifici; per intervenire selettivamente, ogni tipo di pigmento deve essere trattato con un laser.

E i costi? Tattoo Milano e dintorni

Prima di scoprire quanto costa un tatuaggio, proviamo a chiedere a Tattoo Milano e Dintorni di darci un quadro generale di cos’è un tatuaggio, così da capire bene il lavoro che c’è dietro. Come tutti voi saprete, il tatuaggio è una pigmentazione colorata della pelle, che si ottiene con l’introduzione di un inchiostro permanente nell’epidermide, solitamente attraverso un ago collegato ad una macchinetta apposita. Se prima i tatuaggi avevano dei significati soprattutto di tipo sociale, a partire dalla cultura Maori, c’è da ricordare che fin dai tempi degli antichi Romani il tatuaggio aveva questo tipo di significato. Oggi, invece, il tatuaggio ne mantiene sì alcune simbologie, ma rielaborate in chiave moderna, anche se a volte alcune ‘scuole’ di tatuaggio tendono a mantenere i significati originari dei disegni. E ora, arriviamo al punto focale; come abbiamo detto in apertura, il costo di un tatuaggio dipende da diversi fattori, che ne compongono il prezzo. Sicuramente sono da considerare le dimensioni e la complessità del disegno, come prima cosa, immediatamente seguita dall’utilizzo o meno dei colori, in quanto l’inchiostro colorato ha di norma un prezzo maggiore per il tatuatore: in media, un tatuaggio colorato costa un terzo in più rispetto al bianco e nero.

Per maggiori informazioni: sailorstattoo-milano.it

Share.

About Author